Citazioni

Da: Castelli di rabbia –

Fare l’amore così, la notte che lui tornava, era un po’ più bello, un po’ più semplice; un po’ più complicato che in una notte qualunque.
C’era di mezzo qualcosa come lo sforzo di ricordarsi qualcosa.
C’era di mezzo un sottile timore di scoprire chissaché.
C’era di mezzo il bisogno che fosse comunque bellissimo.
C’era di mezzo una voglia un po’ impaziente, un po’ feroce, che non c’entrava con l’amore.
C’era di mezzo un sacco di roba.
Dopo – dopo era come: ricominciare a scrivere da una pagina bianca.
Qualsiasi viaggio avesse portato in giro per il mondo il signor Rail, scompariva nel bicchier d’acqua di quella mezz’ora d’amore.
Si ricominciava da dove ci si era lasciati.
Il sesso cancella fette di vita che uno nemmeno si immagina.
Sarà anche stupido, ma la gente si stringe con quello strano furore un po’ panico e la vita ne esce stropicciata come un bigliettino stretto in un pugno, nascosto con una mossa nervosa di paura.
Un po’ per caso, un po’ per fortuna, spariscono nelle pieghe di quella vita appallottolata mozziconi di tempo dolorosi, o vigliacchi, o mai capiti.
Così.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...